venerdì 2 maggio 2014

Recensione: The Host, Stephenie Meyer.

Salve, viandanti.
Oggi è venerdì e dovrebbe esserci l'appuntamento con We're cover lovers, ma ho preferito pubblicarvi la recensione di The Host.
Trama:

Nel futuro la specie umana sta scomparendo. Un'altra razza, aliena, potente e intelligentissima, ha preso il sopravvento, e i pochi umani rimasti vivono raccolti in piccole comunità di fuggiaschi. Tra loro c'è Jared, l'uomo che la giovane Melanie, da poco caduta nelle mani degli "invasori", ama e non riesce a dimenticare. Neppure adesso che il suo corpo dovrebbe essere niente più di un guscio vuoto, un semplice involucro per l'anima aliena che le è stata assegnata. Perché l'identità di Melanie, i suoi ricordi, le sue emozioni e sensazioni, il desiderio di rincontrare Jared, sono ancora troppo vivi e brucianti per essere cancellati. Così l'aliena Wanderer si ritrova, del tutto inaspettatamente, invasa dal più umano e sconvolgente dei sentimenti: l'amore. E, spinta da questa forza nuova e irresistibile, accetta, contro ogni regola e ogni istinto della sua specie, di mettersi in cerca di Jared. Per rimanere coinvolta, insieme a Melanie, nel triangolo amoroso più impossibile e paradossale, quello fatto di tre anime e due soli corpi. 

Recensione:
The Host non è uno di quei libri che ti prende subito, fino a pagina 100 la storia procede con una lentezza ed una noiosità incredibile, ma poi… beh, poi è tutta un’altra storia.
L’unica pecca di questo romanzo penso siano stati proprio i primi capitoli, che ti catapultano dentro la storia e ti disorientano un po’, perché aprendo il libro per la prima volta, non puoi aver idea di cosa siano Cercatori, Guaritori, Anime e compagnia bella, rendendoti un po’ confuso.
Superato l’ostacolo di queste prime pagine però, la storia prende tutto un altro ritmo. La narrazione diventa fluida e appassionante e pian piano si riesce ad instaurare un bel rapporto con la protagonista, Wanda. L’anima aliena più umana degli umani stessi.

Il filo conduttore di questo libro è proprio l’umanità e il significato dell’essere umano in sé. E’ possibile che un’anima aliena abbia sentimenti più nobili di un umano? Sì, decisamente sì.
 Con la sua storia la Mayer ha voluto mettere in risalto alcuni elementi dei nostri comportamenti ai quali spesso non facciamo caso; ha dipinto l’umanità come un covo di mostri, sempre pronto ad agire con la violenza e a far male e poi, capitolo dopo capitolo, ha fatto che sì che in ognuno degli umani che si trovasse in compagnia dell’aliena, cambiasse. Si rendesse conto dei propri errori, e la smettesse di agire in modo avventato. Ognuno degli umani che si trovasse in compagnia di Wanda, tranne due. Ci tenevo a precisare questo ‘tranne due’ perché a parere mio, queste due persone che durante il corso dell’intera vicenda non cambiano, rappresentano quella categoria di uomini che non riesce ad aprire la propria mente a nuove circostanze in cui sarebbe il caso di dare un taglio ai pregiudizi e a diventare migliore.
Ed è proprio Wanda - l’anima che si trova all’interno di un corpo di una loro simile- a far capire loro tutto questo. Wanda, che non è umana, porta infatti dentro sé solo sentimenti d’amore, di perdono e gentilezza e farà rendere loro conto di quanto tutto quello a cui erano abituati fosse sbagliato.
Penso che la Mayer con questo libro abbia voluto darci un insegnamento molto valido, ha fatto sì che chiunque leggesse il libro si rendesse conto di quanto spesso i nostri comportamenti risultino poco corretti; l’istinto umano di reagire con la violenza,  e il fatto che spesso non riusciamo ad osservare con cura le situazioni e ci facciamo soltanto guidare dai pregiudizi, sono situazioni all’ordine del giorno, ma con il suo finale che non vi spoilero, ha anche reso onore a tutte quelle persone che di gentilezza, amore e nobiltà di sentimento ne hanno da vendere.
Bello,bello, bello.

Voto:
Quattro farfalle e mezza.

14 commenti:

  1. Avevo iniziato a leggerlo ma poi l'ho lasciato perdere perché in quel periodo stav leggendo mille libri contemporaneamente D: spero di riprenderlo presto! *^*

    RispondiElimina
  2. anch'io ho adorato questo libro <3 uno dei miei preferiti in assoluto! <3

    RispondiElimina
  3. la recensione che hai fatto di contenuti è simile alla mia: bellissimo, ma alcune parti da addormentarsi. Però anche a me è piaciuto in sostanza *O* un bel libro, dai :3

    RispondiElimina
  4. Condivido con te in tutto! Ho faticato tantissimo all'inizio, ma poi non riuscivo a staccarmi! Bello e con un grande insegnamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, se non fosse stato per quei primi capitoli sarebbe stato perfetto, ma sul resto non ho assolutamente nulla da ridire, anzi:)

      Elimina
  5. Io ho visto il film e mi è piaciuto tantissimo! Poi ho iniziato il libro ma l'ho abbandonato ç__ç non perché non mi piacesse, ma perché non mi andava..lo leggerò un altro giorno :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che il film a me non ha fatto impazzire:/ il libro è moolto più bello:)

      Elimina
  6. Diciamo che dovrei conoscere la storia perché ho letto il racconto da cui è tratta: l'Ospite di Isaac Asimov e partiamo dal presupposto che io venero Asimov almeno quanto Stephen King e la Rowling. Ricordo che lessi quella storia e...beh, ne rimasi terrificata, almeno per come Asimov la raccontava e per l'atmosfera inquietante che aleggiava su ogni pagina, su ogni dialogo...
    Comunque sono decisa a leggere anche questa versione nonostante non sia una grande estimatrice della Meyer xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io te lo consiglio assolutamente, ne vale davvero la pena:)

      Elimina
  7. Anche io l'ho letto poco tempo fa, io e la mia amica abbiamo comparato le recensioni (a noi piace giocare così!). Concordo in pieno con il tuo pensiero e sul fatto che all'inizio si fatichi parecchio. Io però di pagine noiose ne ho trovate 300... ed è stato strano perchè più di metà libro proprio non andava giù e poi l'ultima parte una bomba di emozioni. Parto dal fatto che non amo la fantascienza, però un libro carico di significato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io comparo le recensioni ahahah
      Comunque mi fa piacere che tu sia d'accordo con me:)

      Elimina

Se hai apprezzato il post, lascia un segno del tuo passaggio. Mi fa sempre piacere leggere i vostri commenti:)